Allarme

In caso di pericolo di cedimento o straripamento di una diga, la CENAL viene informata direttamente dal titolare della diga o dalla centrale d'intervento della polizia cantonale. Da questo momento in avanti, gli organi responsabili e le formazioni d'intervento rimangono in stretto contatto. La CENAL assume il ruolo di piattaforma d'informazione ed è responsabile soprattutto di fornire i primi ragguagli alla Sezione Sbarramenti nell'Ufficio federale dell'energia UFE.

Per la diffusione dell'allarme a valle di grandi dighe si distinguono due zone. La zona contigua comprende di regola l'area che verrebbe sommersa nel giro di due ore in caso di un'improvvisa rottura totale della diga. Essa è dotata di sirene per dare l'allarme acqua (suono grave e continuo). Nella zona discosta, adiacente alla zona contigua, viene emesso solo il segnale d'allarme generale (suono modulato continuo). L' allarme generale esorta la popolazione ad ascoltare la radio. La radio trasmette informazioni più precise. Nella zona discosta, il segnale di allarme acqua viene emesso solo dopo il segnale di allarme generale. Esso esorta la popolazione ad abbandonare subito la zona pericolosa.

La CENAL attiva l'allarme generale e provvede, sui suoi canali speciali, a diramare per radio le istruzioni di comportamento.

I Cantoni sono responsabili di adottare le misure di protezione. I promemoria concernenti il comportamento corretto in caso di pericolo sono disponibili presso i Comuni.