Reti di misurazione

Misurazione dell’intensità di dose ambientale

Rete automatica della CENAL

La rete per l'allarme e per la misurazione automatica dell'intensità di dose (NADAM) comprende 71 stazioni, distribuite in tutta la Svizzera. Queste si trovano presso le stazioni meteorologiche di MeteoSvizzera. L'intensità di dose ambientale viene trasmessa ogni 10 minuti alla CENAL, insieme alla quantità di precipitazioni locali. Se viene superata la soglia di 1000 nanosievert all'ora, scatta immediatamente l'allarme. La CENAL analizza quotidianamente i dati NADAM per sorvegliare la radioattività ambientale su tutto il territorio svizzero.

Rete attorno alle centrali nucleari

L'Ispettorato federale della sicurezza nucleare IFSN gestisce la Rete di misurazione per la sorveglianza automatica delle dosi nei dintorni delle centrali nucleari (MADUK). L’intensità di dose ambientale viene misurata nel raggio di 5 km attorno alle centrali nucleari, in 57 luoghi diversi. La rete MADUK serve quindi a sorvegliare la radioattività ambientale nell'area attorno alle centrali nucleari. Anche questa rete dispone di un dispositivo d’allarme. I dati e gli eventuali messaggi d'allarme vengono trasmessi direttamente alla CENAL.

Posti d'allarme atomico

Sparsi sul territorio svizzero ci sono 108 posti d'allarme atomico (PAAT), ubicati presso la polizia, le guardie di confine ed i pompieri. I PAAT sono dotati di un apparecchio di misurazione manuale e vengono impiegati dalla CENAL in caso d'emergenza. La CENAL dispone così di dati supplementari per completare e/o confermare i risultati della NADAM.

 

Reti di monitoraggio dell'aria

Le reti di monitoraggio dell'aria permettono di rilevare tracce minime di sostanze radioattive nell'atmosfera.
La Sezione radioattività ambientale (URA) dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) gestisce due reti di misurazione diverse: RADAIR e LUSAN.
La rete RADAIR serve a sorvegliare la radioattività dell'aria su tutto il territorio svizzero. Gli apparecchi di misurazione degli aerosoli sono sempre in funzione in 11 luoghi diversi, soprattutto lungo i confini nazionali. L'aria viene filtrata dagli apparecchi ed i filtri analizzati online. Tutte le stazioni dispongono di dispositivi di misurazione delle radiazioni alfa e beta e calcolano il rateo di attività beta artificiale degli aerosoli presenti nell'aria. I valori misurati vengono trasmessi automaticamente alla centrale di Friburgo. La CENAL può accedere ai dati e riceve eventuali messaggi d'allarme.
La rete di monitoraggio LUSAN comprende tutta una serie di campionatori di aria e aerosoli, integrati nel programma di sorveglianza dell'UFSP.

Reti di misurazione in Svizzera