Ingestione di compresse allo iodio

Le compresse di ioduro di potassio, ingerite conformemente alle prescrizioni delle autorità, permettono di evitare che lo iodio radioattivo inalato attraverso le vie respiratorie si accumuli nella tiroide. Questa misura riduce sensibilmente l'assorbimento radioattivo nella tiroide.

Attenzione: le compresse di ioduro di potassio proteggono dallo iodio radioattivo, ma non dalla radiazione esterna che agisce sul corpo e sulle vie respiratorie. L'ingestione delle compresse viene quindi prescritta solo insieme ad altre misure di protezione (permanenza in casa, trasferimento in cantina o rifugio).

La Centrale nazionale d'allarme ordina la messa a disposizione e l'ingestione di compresse allo iodio in caso di

  • pericolo imminente: prescrizione della messa a disposizione delle compresse;
  • pericolo sussistente: prescrizione dell'ingestione delle compresse.

Tutte le istruzioni all'attenzione della popolazione vengono diramate dalla radio.

La distribuzione delle compresse di ioduro di potassio in caso d'incidente in una centrale nucleare svizzera tiene conto del tempo disponibile per la loro messa a disposizione.

Le compresse allo iodio vengono distribuite preventivamente a tutti i fuochi, alle scuole, alle aziende, ecc. che si trovano nel raggio di 50 km attorno alle centrali nucleari svizzere. Nel resto della Svizzera, in caso di pericolo la popolazione ritira autonomamente le compresse di ioduro di potassio nel giro di 12 ore.

Ingestione

In linea di principio, solo su prescrizione delle autorità. Le compresse vanno sciolte in un liquido qualsiasi e ingerite non a digiuno. Le autorità comunicano la durata del trattamento per radio.

Posologia

Neonati nel primo mese: ¼ di compressa una sola volta; bambini tra 2 mesi e 3 anni: ½ compressa al giorno; bambini tra 3 e 12 anni: 1 compressa al giorno; bambini con più di 12 anni e adulti: 2 compresse al giorno. Donne gestanti e che allattano: 2 compresse al giorno per 2 giorni al massimo.

La protezione della tiroide con le compresse allo ioduro di potassio è una misura sicura e innocua. Sorvegliare tuttavia l'assunzione delle compresse da parte di neonati e bambini piccoli. I pazienti affetti da malattie rare, come l'ipersensibilità allo iodio o un disturbo alla tiroide, devono informarsi presso il medico curante.

Per ulteriori informazioni: www.jodtabletten.ch.