CENAL
Le autorità federali della Confederazione Svizzera
Dipartimento federale della Difesa, della Protezione della popolazione e dello Sport
L`Ufficio federale della protezione della popolazione UFPP
Centrale nazionale d'allarme



Comunicati stampa

31.01.2014 | Communicato stampa
Centrale nazionale d’allarme (CENAL): Più annunci, sfera di competenza ampliata

Nel 2013 la Centrale nazionale d'allarme (CENAL) dell'Ufficio federale della protezione della popolazione ha ricevuto 700 notifiche d'evento. Un numero maggiore rispetto agli anni precedenti, soprattutto perché la CENAL ha ampliato la sua sfera di competenza. Quale nucleo operativo dello Stato maggiore federale NBCN, la CENAL analizza infatti sempre più notifiche concernenti anche eventi biologici, chimici e naturali che si verificano in Svizzera e all'estero.

download Communicato stampa 31.01.2014 (pdf 67 kb)
download eventi 2013 (pdf 167kb)

18.06.2013 | Communicato stampa
Voli di misurazione della radioattività nei Cantoni di Berna, Argovia e Soletta

Dal 24 al 28 giugno la Centrale nazionale d’allarme (CENAL), una divisione dell’Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP), effettuerà dei voli per misurare la radioattività nei Cantoni di Berna, Argovia e Soletta. Verranno sorvolate le città di Olten, Aarau, Bienne e Thun. Questi voli servono da addestramento in vista di interventi effettivi. L’elicottero sorvolerà le zone previste percorrendo rotte parallele a circa 90 metri dal suolo. Si cercherà di contenere il più possibile le emissioni foniche.

download Communicato stampa 18.06.2013 (pdf 70 kb)
download Invito alla conferenza stampa 26.06.2013 (pdf 90 kb)
download Factsheet aeroradiometria (pdf 700 kB)

07.02.2012 | Communicato stampa
Centrale nazionale d’allarme (CENAL): numero di notifiche d’evento costante

Nel 2012 la Centrale nazionale d’allarme ha registrato un numero analogo di notifiche d’evento come nell’anno precedente. Per ognuno dei circa 600 eventi segnalati il servizio di picchetto ha effettuato una valutazione per appurare se sussistesse una minaccia per la Svizzera. Sei eventi sono stati seguiti da nuclei della CENAL.

download Communicato stampa 30.01.2012 (pdf 30 kb)
download eventi 2011 (pdf 165kb)

29.06.2012 | Communicato stampa
Carta radiometrica di Zurigo

Grazie ai voli di misurazione della radioattività effettuati dalla Centrale nazionale d’allarme il 26 e 27 giugno 2012 è ora disponibile una carta radiometrica della città di Zurigo. Come previsto, non sono stati rilevati valori superiori alla norma. La carta radiometrica è uno strumento importante nell’ambito dei preparativi d’intervento. Nel caso di un presunto aumento della radioattività sarà ora possibile individuare qualunque deviazione dalla norma.

download Communicato stampa 29.06.2012 (pdf 60 kb)
download Carta di Zurigo (pdf 500 kb)
download Rapporto sull’esercitazione e risultati delle misurazioni (pdf 1.5MB) (version française)

21.06.2012 | Communicato stampa
Voli per misurare la radioattività sopra Zurigo

Dal 26 al 27 giugno la Centrale nazionale d’allarme (CENAL) dell’Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) effettuerà dei voli per misurare la radioattività sopra Zurigo. Un elicottero sorvolerà tutto il territorio urbano percorrendo rotte parallele a circa 90 metri dal suolo. Si cercherà di contenere il più possibile le emissioni foniche.

download Communicato stampa 21.06.2012 (pdf 60 kb)


30.01.2012 | Communicato stampa
Un anno segnato dall’incidente nucleare di Fukushima

Il numero totale dei casi segnalati alla Centrale nazionale d'allarme (CENAL) , una divisione dell'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP), nel 2011 è stato nettamente inferiore rispetto all'anno precedente. È stato un anno segnato dall’incidente nucleare di Fukushima in Giappone. La CENAL ha lavorato incessantemente per dieci giorni e ha continuato a monitorare per mesi la situazione. Oltre a quest’evento ha seguito in particolare la caduta di due satelliti.

download Communicato stampa 30.01.2012 (pdf 30 kb)
download eventi 2011 (pdf 165kb)


13.01.2012 | Communicato stampa
La Centrale nazionale d’allarme segue la caduta della sonda spaziale Phobos-Grunt

La sonda spaziale Phobos-Grunt precipiterà presumibilmente tra il 15 e il 16 gennaio 2012. Si presuppone che singoli frammenti raggiungeranno la Terra. La probabilità che colpiscano la Svizzera causando danni è considerato minimo. La Centrale nazionale d’allarme (CENAL), organo svizzero competente per la caduta di satelliti, segue l'evoluzione della situazione e ne informa le autorità e la popolazione.

download Communicato stampa 13.01.2012 (pdf 70 kb)


20.10.2011 | Communicato stampa
La Centrale nazionale d’allarme segue la caduta del satellite Rosat

Il satellite tedesco Rosat, fuori uso da anni, precipiterà sulla Terra tra il 21 e il 24 ottobre 2011. Secondo i calcoli dell’Agenzia spaziale tedesca (DLR) si prevede che il satellite non si disintegrerà completamente durante il suo rientro e che singoli frammenti cadranno sulla Terra. Il rischio che i frammenti colpiscano la Svizzera è però considerato minimo. Tuttavia la Centrale nazionale d’allarme (CENAL) dell’Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) segue l'evoluzione della situazione e pubblica le informazioni aggiornate sul suo sito web.

download Communicato stampa 20.10.2011 (pdf 70 kb)


22.09.2011 | Communicato stampa
La Centrale nazionale d'allarme segue la caduta dei satelliti

Il satellite americano in disuso UARS cadrà sulla Terra il 23 settembre 2011 (+/- un giorno). La NASA prevede che dei frammenti cadranno sulla Terra. Il rischio che il satellite colpisca la Svizzera e che nella sua caduta causi dei danni è considerato minimo. La Centrale nazionale d'allarme (CENAL) dell'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) segue l'evoluzione della situazione e rimane in contatto con i suoi partner.

download Communicato stampa 22.09.2011 (pdf 80 kb)


16.09.2011 | Communicato stampa
Voli di misurazione della radioattività: quest'anno soprattutto in Ticino

Dal 19 al 22 settembre la Centrale nazionale d'allarme (CENAL), una divisione dell'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP), svolgerà l'annuale programma di aeroradiometria. La maggior parte dei voli di misurazione e un'esercitazione con le forze d'intervento avranno luogo in Ticino. Verranno inoltre sorvolati anche i dintorni delle centrali nucleari di Mühleberg e Gösgen, nonché diverse regioni, interessanti dal punto di vista radiometrico, dei Cantoni di Zurigo, Uri e Grigioni. Gli abitanti delle località sorvolate potrebbero essere brevemente disturbati dalle emissioni foniche dell'elicottero che dovrà volare a una quota di circa 90 metri dal suolo.

download Communicato stampa 16.09.2011 (pdf 80 kb)
download factsheet (pdf  600 kb)

21.01.2010 | Communicato stampa


18.01.2011 | Communicato stampa
Centrale nazionale d'allarme: numero stabile di segnalazioni

Il numero dei casi segnalati alla Centrale nazionale d'allarme (CENAL) nel 2010 èrimasto più o meno stabile rispetto all'anno precedente. L’evento più rilevante del 2010 è stato l’emergenza incendi in Russia.

downloadcommunicato stampa 18.01.2011
download eventi 2010


02.07.2010 | Communicato stampa
La Centrale nazionale d’allarme effettua voli di misurazione della radioattività

Dal 5 all’8 luglio, la Centrale nazionale d’allarme (CENAL) presso l’Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) svolgerà gli annuali voli di misurazione della radioattività. Quest’anno, secondo la rotazione prevista gli elicotteri sorvoleranno la regione attorno alle centrali nucleari di Leibstadt e Beznau. Saranno inoltre effettuate singole misurazioni nei cantoni: Grigioni, Ticino, Friborgo, Turgovia e Zurigo. Dato che l’elicottero vola ad un’altezza di circa 90 m dal suolo, la popolazione dei siti sorvolati potrebbe essere brevemente disturbata da emissioni foniche.

downloadCommunicato stampa 02.07.2010 (pdf 80 kb)
download factsheet (pdf  600 kb)



21.01.2010 | Communicato stampa
Centrale nazionale d'allarme: notifiche e avvisi in aumento

Nel 2009 la Centrale nazionale d'allarme (CENAL) ha ricevuto quasi un terzo di notifiche in più rispetto al 2008. Quest'aumento è attribuibile soprattutto all'estensione dell'allerta a ulteriori pericoli naturali. L'evento maggiore per la CENAL è stato però un esercizio durato tredici ore: l'esercizio d'emergenza generale MEDEA.

downloadCommunicato stampa 21.01.2010 (pdf 75 kb)
download eventi 2009 (pdf 80kb)







Stampa questa pagina